header cover

Discovering the Pontine Islands by sailing ship

Italy:

Pontine Islands

Duration:

6 days - 7 nights

Max number of passengers:

8 people

Available:

-

Boarding from:

Ponza, LT, Italia

What's included

Cancellation policy

avatar image

Organised by:

Antonio R.

Member since 2018 -

Private

Italian

English

avatar image
avatar placeholder
avatar placeholder

8 travellers have booked this experience

This experience, in a nutshell

Come and discover the Pontine Islands aboard a magnificent sailing ship equipped with every comfort. While you will immerse yourself in the crystal clear waters, we will prepare you for lunches and dinners in the name of Mediterranean cuisine.
In fact, unlike the usual sailing holidays, a crew of 3 people awaits you on board our ship ready to meet all your needs. We will take care of the galley, cooking, and tidying up the cabins .... you only have to think about having fun and relaxing.

We are waiting for you on board!

No Departures available

Our itinerary

Our trip starts here:

Ponza, LT, Italia.

Check-in: 6:00 PM

Our trip ends here:

Ponza, LT, Italia.

Check-out: 8:00 AM

The organiser reviews

avatar image

Organised by:

Antonio R.

Member since 2018 -

Private

Italian

English

4.71/5

out of

17

reviews

Organiser

avatar placeholder

Discovering CILENTO by CATAMARAN!

08/24/2023

silvia a.

-

Italy

L'escursione di una settimana è organizzata in modo da garantire la massima resa con la minima spesa allo skipper (ma possiamo chiamare così chi naviga solo a motore?) Il golfo di Policastro e il catamarano di Antonio non sono raccomandabili a chi vuole fare un'esperienza in barca a vela. Se, invece, l'obiettivo della vacanza è di costeggiare spinti dal gasolio anziché dal vento, questa è l'escursione perfetta e la barca è davvero comoda. Sono stata molto bene sul catamarano, era come essere in un appartamento Antonio è un bravo animatore-----------------------------------------------RISPOSTA DELLO SKIPPER------------------------------------------------------Cara Silvia è stato un vero piacere averti a bordo. Confondere i compiti di uno skipper con quelli di un animatore da villaggio turistico spiega egregiamente il perché tu non riesca a comprendere che una barca a vela, in assenza di vento, con il solo ausilio delle vele, ahimè non riesce a muoversi. Ciò detto, già gli antichi romani, nelle loro galere, avevano risolto questa tediosa problematica dell'assenza di vento. Non volendo bruciare gasolio, ricorrevano all utilizzo di remi, rinunciando contestualmente anche ad alcune piccole comodità tipiche dei nostri tempi...il salpa ancora elettrico, il frigo, l acqua corrente, la strumentazione di bordo nonché l illuminazione, senza contare la necessaria corrente elettrica per ricaricare telefonini computer portatili e dispositivi di vario genere. In riferimento alla "minima spesa, massima resa" trattasi del consumo di litri 60 di gasolio per un intera settimana che sono stati scontati alla cifra di euro 100 da dividere per le 7 ospiti a bordo. Essendo considerato alla stregua di un animatore (con tutto il rispetto per quella professione) capisco che magari ti saresti immaginata di vedermi volteggiare tra una randa e un fiocco, così, giusto per diletto, e mi spiace non aver colto questo tuo desiderio...ne farò tesoro per la prossima volta che, nonostante le danze propiziatorie e i sacrifici al dio Eolo, costui proprio non si degnasse di mandarmi un solo refolo di vento.
avatar image

Discovering CILENTO by CATAMARAN!

08/21/2023

Ornella R.

-

Italy

Antonio è un professionista del mare, attento e responsabile. È anche una persona simpatica, dalle vaste esperienze. Francesca cura la logistica da terra e anche lei è simpatica e in gamba. Purtroppo la scarsità del vento non ci ha permesso di veleggiare... Ornella
avatar placeholder

Discovering CILENTO by CATAMARAN!

08/21/2023

VIRGINIA L.

-

Italy

Antonio è un uomo gentile simpatico e intelligente con cui si è già discusso delle difficoltà avute nel viaggio e sono certa che ne terrà conto. Viaggio deludente forse anche perchè nel programma erano previsti attracchi in paesini descritti in modo molto accattivante e invece unica discesa a terra per vedere il paese e cenare è stata Maratea. Ci siamo poi fermati a Scario ma solo perchè si è rotto il motore. Per il resto si arrivava al mattino in rada in mezzo a decine decine decine di barche ( e loro deiezioni) e non ci si spostava fino alla mattina dopo (compresa musica a tutto volume fino a tarda notte). Sempre troppo distanti da spiaggette e costa rocciosa per fare snorkelling. Provengo daaltre esperienze con Sailsquare, sempre a ferragosto, in cui si cercavano e trovavano condizioni di ancoraggio che ti permettevano comunque digodere del mare pulito, fare snorkelling eanche alzare le vele in tranquillità. Può essere che questo tratto di costa non offrisse alternative, io non posso saperlo---------------------------------------------RISPOSTA DELLO SKIPPER----------------------------------------------Cara Virginia è stato un piacere averti a bordo, mi spiace che la tua SECONDA esperienza (totalizzata in 68 anni) in barca a vela sia stata deludente, nonostante tutto ho ammirato tantissimo la tua ferrea volontà a fare nuove esperienze che ti ha aiutato a superare qualsiasi ostacolo anagrafico. Fin dal giorno dell'imbarco è stato un piacere aiutarti a salire a bordo tramite la passerella di cui sono forniti i catamarani, e durante la crociera l aiutarti ad usufruire della scaletta per uscire dall'acqua, che gli ingegneri navali del BALI, hanno, ahimè, fatto oggettivamente troppo stretta. La profonda esperienza accumulata nell unico precedente viaggio in barca, ti ha forse tratto in inganno riguardo il programma e le soste nei porti. Nonostante nelle settimane precedenti la partenza vi abbia specificato per iscritto, per ben 3 volte, che durante la settimana di ferragosto non è scontato ne certo trovare posto nelle marine, siamo comunque riusciti, grazie alle mie conoscenze sul territorio, ad alternare una notte in rada e una in porto come da programma (ci tengo a sottolineare) di MASSIMA, in quanto nelle crociere in barca a vela il programma è tale e variabile anche in funzione delle condimeteo, e non vangelo. Non vorrei tu abbia confuso la vacanza sulla Costa Crociere con quella su catamarano. Sta di fatto che nelle tue recensioni così scrupolose affermi di aver avuto la possibilità di scendere a terra una sola volta, salvo poi contraddirti aggiungendo la seconda sosta nel paese di Scario. Anche qui mi permetto di rettificare i tuoi ricordi forse un po' confusi, non si è ROTTO nessun motore, semplicemente c era dello sporco nel gasolio fatto la settimana precedente che ha otturato momentaneamente l impianto di alimentazione che va dal serbatoio del carburante ai filtri posti prima del motore. Intoppo assolutamente increscioso e di cui mi scuso, che però tengo a sottolineare, è stato risolto da me (definito da Silva un simpatico animatore) nel giro di poche ore non andando assolutamente ad inficiare il tranquillo prosieguo della vacanza. Di fatto il meccanico ha provveduto alla pulizia del carburante mentre eravamo alla fonda aspettando l OK per l ingresso all' ormeggio di Scario. Quindi anche in questo caso i tuoi ricordi, se non faziosi, risultano quanto meno lacunosi. Sono altresì costernato dal fatto che anche altre persone abbiano osato pretendere di andare in barca durante la settimana di ferragosto. Persone, magari costrette dal lavoro, che hanno la possibilità di un po' di svago, ahimè, solo durante quella settimana, non certo come tutte le mie 6 gentili ospiti, tutte libere professioniste in vacanza da mesi o addirittura pensionate che avrebbero potuto scegliere qualsiasi altro periodo in modo tale da poter fare il bagno solo nelle PROPRIE deiezioni e non essere costrette a condividere la voglia di relax con il resto del volgo, che ahimè, la sera di ferragosto tende a sentire la musica. Per quel che riguarda l ancoraggio e lo snorkeling, faccio presente che il codice della navigazione e le varie ordinanze locali, che mi sono preso la briga di studiare, prevedono una distanza minima di 300 metri dalla costa sabbiosa e di 180 da quella rocciosa. Il catamarano è altresì fornito di ben due SUP messi a disposizione della gentile clientela in modo totalmente gratuito, per avvicinarsi alla costa rispettando le leggi e la normativa vigente. Spiace che non abbiate mai voluto farne uso.
avatar image

Discovering CILENTO by CATAMARAN!

08/18/2023

Danilo P.

-

Italy

Antonio, con il prezioso supporto dietro le quinte di Francesca, è una persona molto ben preparata per far vivere una bellissima esperienza nel mare del Cilento! Abbiamo visitato bellissime baie ed i loro consigli per visitare i luoghi su terra ferma sono stati preziosissimi. Top!!

Let's talk Sailsquare!

HuffpostSailing todayYahoo!

Secure payments

MastercardVisaAmerican ExpressApple pay

© 2023 Sailsquare Srl SB • All rights reserved - VAT IT07860990964